Quando l’inquilino non paga l’affitto il proprietario ha due esigenze principali:

  1. recuperare la disponibilità dell’immobile occupato dall’inquilino moroso in modo da poterne disporre quanto prima per poterlo riaffittare o vendere
  2. recuperare i canoni dell’affitto non pagato. Come si fa quindi a recuperare i canoni rimasti insoluti?

Il procedimento di sfratto consente al proprietario di chiedere al Giudice, unitamente alla convalida dello sfratto, anche l’emissione di un decreto ingiuntivo per il pagamento dei canoni fino al momento del rilascio, quindi di ottenere un titolo esecutivo anche il recupero dei canoni di affitto futuri (rispetto alla data dell’udienza di sfratto) che matureranno sino all’esecuzione dello sfratto.

Pubblicato in Approfondimenti

Studio Legale Comelli e Crivellaro

Viale San Michele del Carso 13
20144 Milano

Telefono:
 02 49524655
 02 49524656

Cellulare:
 339 6191446

Per info:
 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lo studio si trova in Viale San Michele del Carso 13, raggiungibile con la metropolitana MM1 fermata Conciliazione e con i seguenti mezzi di superficie: 16, 50, 58, 67, 10.

I parcheggi più vicini si trovano in Via Giovanni Cantoni e Via Giovanni Battista Soresina 14